OFFICINA GRAFICA EDITORIALE: STAMPA DIGITALE, EDITORIA, WEB

L’ultimo spogliatoio – Autobiografia dell’allenatore Adriano Bardin

14,90

Autore: Adriano Bardin

ISBN: 978-88-6216-127-5

L’ultimo spogliatoio.“Questo è stato il mio allenatore dei portieri in nazionale nell’era Trapattoni. Grande professionista, persona d’altri tempi. La sua voce un po’ roca con l’accento veneto, quella faccia scavata dai sacrifici per ritagliarsi uno spazio importante nel mondo del calcio (prima da portiere e poi d’allenatore) e quei baffi che caratterizzavano gli adulti del suo tempo, lo rendevano estremamente civile e cordiale, con una smisurata dignità […] ogni tanto lo guardavo e sorridevo […] erano sorrisi di stima che equivalevano a mille applausi di tifosi deliranti… questi piccoli pensieri sono un atto dovuto perché la gente deve sapere… deve sapere che il calcio non è fatto solo di personaggi squallidi e ignoranti, ma anche da persone oneste, raziocinanti e che purtroppo non hanno avuto la celebrità che meritavano solo perché sapevano stare al proprio posto.” (Gianluigi Buffon)

Adriano Bardin si racconta “Ho giocato come portiere ed ho allenato a tutti i livelli, dall’Interregionale alla Serie C, dalla Serie A alle coppe internazionali (U.E.F.A. e Champions League).
Calciatore dilettante nello Schio, poi professionista in Lanerossi Vicenza, Ascoli, Cesena, S.P.A.L. Ferrara e Padova. Ha collaborato con molti C.T. italiani (Giorgi, Mazzone, Trapattoni) e internazionali (Tabarez, Lazaroni). Ho allenato i portieri di Padova, Brescia, Genoa, Cagliari, Fiorentina e della Nazionale Italiana durante il Campionato del Mondo 2002 e il Campionato Europeo 2004. Sono stato allenatore dei portieri del Benfica di Lisbona vincitore del Campionato Portoghese 2004-05 e dello Stoccarda.”

Formato

Brossura

Pagine

240